Accesso ai servizi

Comunicazione del Sindaco



Comunicazione del Sindaco


La grave crisi energetica che sta colpendo l’intera Europa e non solo, non risparmia il nostro Comune.

Gli amministratori del gruppo Vernante Vivo in carica dal 2013 da sempre si sono impegnati per una pianificazione di provvedimenti volti all’efficientamento dell’impianto di illuminazione pubblica ed al miglioramento della qualità della luminosità, evitando emissioni elevate di CO2 e ad una corretta gestione degli impianti.

Considerati gli elevati consumi energetici, gli apparecchi illuminanti obsoleti e il mancato rispetto normativo soprattutto dal punto di vista illuminotecnico, abbiamo intrapreso un percorso di riduzione dei consumi energetici, fra i quali evidenziamo la sostituzione della quasi totalità dei corpi illuminanti e l’impianto fotovoltaico sul tetto della palestra, conseguendo una forte riduzione del fabbisogno annuo di energia elettrica in kWh oltre alla riduzione dell’inquinamento luminoso.

La programmazione di efficientamento si è intesa proseguire con gli interventi attualmente in fase di esecuzione quali, la sostituzione della rete di Palanfrè e la sostituzione sulla strada che porta al Castello.

 

Le spese annuali di manutenzione e consumi sulla rete pubblica ammontavano, prima degli investimenti, a circa 70.000 euro annui, a seguito delle opere realizzate, alla fine dell’anno 2021 le spese erano state ridotte a 28.000 euro.

 

I nuovi corpi illuminanti prevedono all’interno un driver che diminuisce la luminosità nelle ore notturne con un risparmio del 25%, non sufficiente però ad esimerci dal prendere misure più severe per quanto riguarda i consumi.

 

Purtroppo come per tutti gli operatori commerciali, le industrie e non ultime le famiglie anche il comune deve fare fronte ad aumenti di spese energetiche che impongono scelte di risparmio non derogabili.

Al 31 Agosto le bollette per l’illuminazione pubblica hanno superato le spese dell’intero anno precedente.

 

Nell’ottica pertanto di economizzare la spesa, consapevoli che comunque dovremo anche ridurre quanto stanziato per altri servizi, con decorrenza dalla settimana prossima verrà spenta l’illuminazione pubblica dalle ore 22.00 alle ore 06.00 nelle seguenti zone:

- Strada Provinciale dalla Madonnina fino al Troll
- Parcheggio ex-segheria
- Strada Castello
- zona Folchi
- parcheggi Palanfré


D’intesa con il personale dipendente del comune si è attivato inoltre un piano che prevede la riduzione dei consumi all’interno delle strutture comunali ed è in fase di studio un sistema di telecontrollo di tutta la rete pubblica.

Citiamo ancora che la convenzione siglata con Edison di allacciamento alla rete di teleriscaldamento comporta per il comune un contenimento dei costi del 20% oltre all'introito del canone di affitto dei locali della ex bocciofila che come più volte ripetuto, tutti gli anni vengono distribuiti alle famiglie tramite i bonus per i nuovi nati e per i ragazzi che frequentano le scuole superiori.

Sulla scia di quanto viene ormai proposto in parecchie realtà grandi e piccole, nell’ottica di un risparmio economico ed energetico l’intero gruppo di maggioranza ha ritenuto che sia necessario per il Natale 2022 rinunciare alle illuminazioni Natalizie che normalmente vengono installate pe le strade del paese. L’importo stanziato a bilancio, comprensivo di noleggio luci ed energia elettrica, ammonta a poco meno di diecimila euro, cifra che abbiamo destinato alla spesa corrente di illuminazione pubblica.

Per rendere comunque il nostro paese accogliente nel periodo di Natale abbiamo richiesto la collaborazione del gruppo di Addobbi e Mestieri, chiedendo loro di fare un’ulteriore sforzo rispetto al lavoro che di solito effettuano e di preparare gli addobbi per l’intero paese in sostituzione delle luci che non saranno installate.

Come sempre si sono date/i disponibili e subito si sono messe/i al lavoro!

Fin da ora vogliamo pertanto ringraziare l’intero gruppo per il loro impegno e per il tempo che dedicano offrendosi volontariamente in ogni occasione ad abbellire il nostro paese.

Per alleggerire parzialmente il loro lavoro proponiamo ai cittadini di addobbare il proprio balcone ed in particolare ai commercianti di allestire a tema natalizio le loro vetrine. Tutti insieme renderemo il Natale 2022 sfavillante seppur nel rispetto del risparmio energetico e, non per ultimo, nel segno dell’ecologia e del rispetto del pianeta.

Va detto, per quanto riguarda la piazza dell’Ala, che quest’anno ci sarà un bella novità con la presenza di una pista di pattinaggio che vedrà comunque un allestimento appropriato alle festività.